Con Vitale un ottimo rapporto sotto tutti punti di vista

Pippo Quattrini: “Siamo stati bravi a creare un gruppo. I risultati parlano per noi”

Centrati per il secondo anno consecutivo i playoff di Serie B ascoltiamo le sensazioni di Pippo Quattrini al termine della stagione regolare.

Ennesima stagione vincente per te, con la seconda qualificazione consecutiva ai playoff. Come giudichi la stagione fino ad oggi?
E’ stata una stagione sicuramente positiva. Non era facile da pronosticare, in quanto veniamo da una fusione di due Società, e pur creando una Società forte non era detto che l’amalgama potesse riuscire. Oggi possiamo essere fieri del lavoro svolto e dei risultati fin qui conquistati. Avere una rosa competitiva non significa raggiungere i risultati perchè ci sono tante variabili.

Visti i risultati il binomio con Tommaso Vitale sembra funzionare. Com’è il vostro rapporto?
Tommaso è un ragazzo saggio e volenteroso. Pur riconoscendo la mia esperienza sia sul campo che da allenatore, ha sempre cercato di portare nuove idee e nuove soluzioni. Per lui è stata una stagione dove ha maturato ulteriore esperienza per il futuro. Il nostro rapporto è ottimo sotto tutti i punti di vista. Avendo ognuno la propria testa, alcune volte abbiamo avuto opinioni differenti su chi far giocare, senza però discuterne davanti alla squadra e questo fa la differenza.

Sono stati “fusi” due gruppi con forti personalità, ma sembra siate riusciti a trovare il giusto amalgama. Con quali speranze andate ad affrontare i playoff?
Credo che gli obbiettivi raggiunti parlino a nostro favore. Non è stato facile inizialmente perchè i ragazzi si conoscevano di nome, ma non per il gioco. Le difficoltà nascevano da moduli diversi di gioco, dalla personalità dei singoli giocatori, dagli allenamenti e soprattutto dall’essere guidati da due allenatori: tutti fattori da non sottovalutare. Affrontiamo i playoff con la consapevolezza di essere un gruppo che ha dimostrato di compattarsi ed estraniarsi dalle difficoltà durante la stagione. Oggi posso dire che abbiamo creato un gruppo che non è pago dell’obbiettivo raggiunto, ma che vuole togliersi ulteriori soddisfazioni. Rispetto di tutti, paura di nessuno.

Leave a Reply